Feeds:
Articoli
Commenti

20130803-113201.jpg

20130803-113212.jpgHo ricevuto una mail da parte di Tiendeo leader del volantino digitale, sbarcato in Italia da poco. In Italia vengono prodotti, secondo una ricerca dell’Università di Padova in collaborazione con Nielsen, 12 miliardi di volantini ogni anno, che si traducono in un impatto devastante per i nostri alberi e il nostro pianeta.
Il volantino digitale è un’ottima alternativa per la grande distribuzione, per promuovere i prodotti e le offerte con la stessa copertura, ma compromettondosi con l’ambiente.
Tiendeo esiste in Spagna dal 2011 e al momento conta con 6,2 milioni di visite mensili e 8,2 milioni di cataloghi letti. Continua a leggere »

20130802-135832.jpgUna riflessione che ho già fatto in passato. In qualche modo rispolvero quelle sensazioni e senza entrare nello specifico di una religione piuttosto che un’altra, ripropongo la solita domanda: è possibile credere in un Dio, per un ragazzo di oggi?
Non che sia una domandona intendiamoci, ma alla luce dell’evento della GMG appena conclusosi è tornato molto di moda. Un contributo notevole lo si deve a questo papa, che ha ridato vita ad un evento che la mia generazione ricorda come esclusivo di Giovanni Paolo II.
Un papa si strada mi verrebbe da dire. E, citando un sacerdote incontrato su tw Pascual Chavez, se papa Giovanni Paolo II riempì di giovani le piazze, Benedetto XVI illuminò le loro menti col suo magistero, Papa Francesco li invia al mondo.

Qui le mie riflessioni sulla ribrica LNM

È a partire dal fatto di cronaca riguardante quella mamma che ha distrutto capolavori, patrimonio dell’umanita, per corpire il figlio ladro.

Le mie riflessioni qui sulle LNM Tutti a scuola (di responsabilità)

Zaino in spalla e via

20130731-100746.jpgQuando ero adolescente ricordo in particolare una vacanze nella meravigliosa terra di Calabria, all’insegna dell’autostop. Eravamo un bel gruppo di amici, ci dividevamo cercando di essere due, al massimo tre misti, l’accortezza era comunque di evitare di essere solo ragazze, e ci davamo appuntamento alla piazza del paese scelto come meta.
Una sorta di gara a chi arrivava primo c’era, anche se devo riconoscere la generosità dei calabresi, come puntavamo il dito qualcuno si fermava sempre. Cordialità, generosità, simpatia che mi colpirono allora (fine anni ’70 e precisamente estate 1978) tantissimo. Paura, pensieri di possibili pericoli? Non ricordo questi sentimenti, il fatto che comunque ero sempre in compagnia di un amico mi dava sicurezza, e si viveva il tutto come una grande avventura. Avevo 16 anni! Continua a leggere »

20130730-111016.jpgE’ un po’ di tempo che non sento altro che parlare dei sei gradi di separazione. Ipotesi secondo la quale qualunque persona può essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non più di 5 intermediari. Tale teoria è stata proposta per la prima volta nel 1929 dallo scrittore ungherese Frigyes Karinthy in un racconto breve intitolato Catene e ripresa nel 67 da un sociologo americano Milgram, che ne ha verificato l’attendibilità con un esperimento, riuscito. Continua a leggere »

Più i figli crescono e più cresce in noi la consapevolezza della difficoltà del grande compito dell’educazione. Fin quando son piccoli la capacità di “gestirli” è naturale, loro stessi hanno bisogno di essere guidati, più crescono e più si deve indietreggiare, lasciando che siano loro ad andare davanti e prendendo il posto di fianco, non più conducenti ma solo compagni di viaggio.
Come genitore vorresti che facessero sempre esperienze positive, ma crescere vuol dire anche lasciarli andare, con la consapevolezza che dietro l’angolo ci saranno difficoltà e delusioni da vivere.

QUI SU LNM

20130728-111748.jpgMai come in questi giorni ho riflettuto tanto sull’importanza che hanno i sapori e gli odori. Succede sempre così, finché non ‘perdi’ qualcosa non ne assapori davvero la sua essenza.
In questi giorni post operatori dove per per ovvie ragioni, ho i tamponi al naso, ho capito quanto, nella loro semplicità, siano fondamentali gli odori e i sapori.
Gustare è ben diverso da nutrirsi per vivere. Assaporare i profumi è ben diverso da respirare per vivere.

Continua a leggere »